Sigmund Freud e la nascita dell'amore, Civita, cover
08 Jun
2017

Lo scopo del saggio è di illustrare il modo in cui Sigmund Freud concepisce lo sviluppo sia dell’amore e del legame d’attaccamento nell’infanzia, sia di una matura capacità d’amare. I due argomenti, com’è naturale, sono strettamente intrecciati. Il traguardo di una buona capacità d’amare è, infatti, il risultato di un’evoluzione che prende avvio dalla nascita dell’amore nel bambino piccolo.

Continua a leggere (pdf)

Alfredo Civita

alfredo.civita@unimi.it

Alfredo Civita, psicologo e psicoterapeuta, è stato docente di Storia della psicologia presso la Facoltà di lettere e filosofia dell'Università degli Studi di Milano. Tra le sue opere: "La volontà e l'inconscio" (Guerini, Milano 1987), "Saggio sul cervello e la mente" (Guerini, Milano 1993), "Psicopatologia" (Carocci, Roma 1999); insieme a Domenico Cosenza ha curato il volume "La cura della malattia mentale: storia ed epistemologia" (B. Mondadori, Milano 1999). Ha scritto il capitolo "Filosofia della psicologia" per il volume "Filosofie delle scienze", a cura di N. Vassallo, Einaudi, Torino 2003.