Immagine e oggetto. La camera chiara di Roland Barthes e il realismo fotografico

La camera chiara (1980), l’ultimo saggio scritto da Roland Barthes prima di morire, è innanzitutto un testo che cerca una risposta alla domanda “che cos’è la fotografia?”. Le tesi forti proposte dal semiologo francese e il suo stile, mai così evocativo e sfuggente, costituiscono l’input iniziale per una più ampia riflessione attorno alla teoria realista…

Attraverso il blu. Sulla percorribilità di una storia del colore

Questo lavoro prende le mosse dalla lettura di Blu. Storia di un colore dello storico francese Pastoureau e cerca di chiarire, a partire da qui, fino a che punto e in che senso sia possibile una storia del colore. Alla luce di questa domanda diviene chiaro come l’affermazione della storicità del colore, così come la…

Sigmund Freud e la nascita dell’amore

Lo scopo del saggio è di illustrare il modo in cui Sigmund Freud concepisce lo sviluppo sia dell’amore e del legame d’attaccamento nell’infanzia, sia di una matura capacità d’amare. I due argomenti, com’è naturale, sono strettamente intrecciati. Il traguardo di una buona capacità d’amare è, infatti, il risultato di un’evoluzione che prende avvio dalla nascita…

Buona la prima. Per un’estetica atmosferica della prima impressione

Se, kantianamente, il mondo è destinato a risolversi in un “oggetto di possibile esperienza”, cessa ipso facto di essere oggetto di un’esperienza propria e diretta, consegnando l’uomo al numerus clausus dell’esperienza intesa come l’empiria artificiale del laboratorio o – ma è l’altra faccia della medesima medaglia “moderna” – alle esperienze già fatte o snaturate dal…

Alia veritatis norma. Mos geometricus: una misura etica del vero

Ma l’ordine non è compiuto comunque. Non nell’Etica. Non dopo il lavoro assiduo di quindici anni. Tra una proposizione e l’altra c’è sempre la possibilità di trovare una connessione e un ordine più adeguato, di trasformare una proposizione in assioma, di ridurre il numero degli scolii o di cogliere una passione che non avevamo la…