Interpretazione del 'Tractatus' di Wittgenstein, Piana, cover
06 Jun
2017

I sei capitoli di questo libro dedicati al Tractatus logico-philosophicus di Wittgenstein intendono orientale la lettura dell’opera secondo quello che è, a mio avviso, il suo filo conduttore principale. La tesi sostenuta è che Wittgenstein, muovendo dal problema di un linguaggio «logicamente adeguato» o, come egli propriamente si esprime, di un linguaggio che obbedisca alle regole della sintassi logica, perviene ad una filosofia della logica e della matematica orientata in un senso tendenzialmente formalistico.

Continua a leggere (pdf)

Giovanni Piana
http://www.filosofia.unimi.it/piana/
giovanni.piana@unimi.it

Giovanni Piana (1940) ha insegnato Filosofia Teoretica presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università degli Studi di Milano dal 1970 al 1999. Ritiratosi dall'insegnamento, si è trasferito a Pietrabianca di Sangineto in Calabria. Di qui ha continuato a mantenere rapporti scientifici e culturali con l'Università degli Studi di Milano attraverso il sito internet Spazio filosofico. Nel 2014 si è trasferito a Roma nel Parco di Veio. Nel 2016 è ritornato in Calabria prendendo la residenza a Praia a Mare, Località La Foresta. È stato allievo di Enzo Paci con il quale ha conseguito la laurea in Filosofia con una tesi sugli inediti di Husserl dell'ultimo periodo, realizzata tra il 1962 e il 1963 presso gli Archivi Husserl dell'Università di Freiburg im Breisgau, allora diretti da Eugen Fink.