Il rapporto tra costituito e costituente in Husserl e Wittgenstein

Almeno da Kant in poi la questione filosofica del limite (inteso primariamente come limite del conoscibile, e poi del pensabile, del dicibile e così via a seconda dei punti di vista e delle interpretazioni) si è imposta come questione difficile da ignorare. In estrema sintesi: se vi è un limite a ciò che è accessibile…