Numero e figura, Piana, cover
07 Jun
2017
azione + ripetizione = numero

L’antico monogramma cinese qui riportato suggerisce il tema fondamentale di questo libro: esso significa «numero», ma l’analisi delle sue componenti rivela uno strato di senso più profondo. Il principio femminile della ripetizione, alla sinistra della figura, si ricollega infatti al principio maschile dell’azione, connettendo il numero all’idea del  calcolo e del conteggio. Al fine di chiarire questo nesso, in questo testo viene tracciato un singolare itinerario che si avvale della «storia» del numero, con l’intento di cogliere in essa un processo di formazione ideale capace di esplicitarne il concetto. La ripetizione rappresenta il tramite per il passaggio alla seconda parte, non meno ricca di inattesi colpi di scena, nella quale si mostra come l’idea del calcolo ci possa condurre anche sul terreno delle figure e delle forme spaziali, secondo un’elaborazione che sa trarre profitto  dalle antiche speculazioni pitagoriche così come dai più recenti linguaggi di programmazione.

Continua a leggere (pdf)

Giovanni Piana
http://www.filosofia.unimi.it/piana/
giovanni.piana@unimi.it

Giovanni Piana (1940) ha insegnato Filosofia Teoretica presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università degli Studi di Milano dal 1970 al 1999. Ritiratosi dall'insegnamento, si è trasferito a Pietrabianca di Sangineto in Calabria. Di qui ha continuato a mantenere rapporti scientifici e culturali con l'Università degli Studi di Milano attraverso il sito internet Spazio filosofico. Nel 2014 si è trasferito a Roma nel Parco di Veio. Nel 2016 è ritornato in Calabria prendendo la residenza a Praia a Mare, Località La Foresta. È stato allievo di Enzo Paci con il quale ha conseguito la laurea in Filosofia con una tesi sugli inediti di Husserl dell'ultimo periodo, realizzata tra il 1962 e il 1963 presso gli Archivi Husserl dell'Università di Freiburg im Breisgau, allora diretti da Eugen Fink.